Con questo evento, dal nome evocativo “Amorevoli Vibrazioni”, termina la 3° edizione del Progetto Benessere Donna – Laboratorio di Primavera (2017), iniziativa che da diversi anni riunisce a Montemurlo donne che vogliono ritagliarsi del tempo per dedicarsi al loro benessere psico-fisico, con la guida mia e della dott.ssa Graziella Lessio, docente di scuola primaria e counselor. Il progetto quest’anno ha prodotto ben due eventi: “Risveglio”, in marzo, e l’ultimo, a termine del laboratorio, “Amorevoli Vibrazioni”; data la volontà e l’entusiasmo delle donne di dare voce alle loro espressioni creative e potenzialità. Amorevoli Vibrazioni si svolge nella villa Pazzi al Parugiano e prevede un momento iniziale in cui gli ospiti vengono guidati dalle partecipanti, da me e Graziella a visitare i locali della villa, cui seguono alcune letture tratte dagli scritti di Santa Maria Maddalena de’ Pazzi, religiosa carmelitana nata in una delle più illustri famiglie nobiliari del Seicento fiorentino.
Il cuore dell’evento è rappresentato da una magnifica meditazione sonora, un bagno di Gong. Si tratta di uno strumento formato da un piatto di metallo proveniente dalla Cina, dove veniva impiegato durante rituali e feste, oltre che per finalità terapeutiche. Il termine “bagno” non è casuale, dal momento che il suono prodotto dal Gong riesce a riempire l’ambiente, a coinvolgere completamente i partecipanti trasportandoli in una dimensione sonora unica che aiuta a connettersi con il proprio Sè. Il bagno di Gong favorisce, proprio per mezzo del suono, l’accesso alla dimensione meditativa, bypassando i limiti della mente razionale e logica. La bellezza del suono consente di fare un’esperienza originale e profonda in cui ci si mette in ascolto di noi stessi, vibrando con le nostre emozioni e i nostri corpi in sintonia con le onde sonore dei Gong. Tutto il corpo risente positivamente degli effetti del suono che produce uno stato di rilassamento e centratura molto utile a gestire lo stress quotidiano, a favorire il riposo e a liberarsi dalle tensioni muscolari e psicologiche. Il bagno di Gong viene eseguito da Silvia Cianferoni, esperta di terapia del suono con formazione pluriennale.
Un’occasione per concludere un percorso tutto al femminile, in un luogo storico circondato dal verde, avvolti dal suono magico di uno strumento come il Gong.
Di seguito il volantino con tutte le informazioni.

Show Buttons
Hide Buttons