Dopo il successo di questa iniziativa l’anno scorso, io e Graziella Lessio, docente di scuola primaria e counselor, abbiamo deciso di riproporre l’evento anche quest’anno a conclusione della 4° edizione del Progetto Nuovo Benessere Donna. il bagno di Gong è una magnifica meditazione sonora. Il Gong è uno strumento formato da un piatto di metallo proveniente dalla Cina, dove veniva impiegato durante rituali e feste, oltre che per finalità terapeutiche. Il termine “bagno” non è casuale, dal momento che il suono prodotto dal Gong riesce a riempire l’ambiente, a coinvolgere completamente i partecipanti trasportandoli in una dimensione sonora unica che aiuta a connettersi con il proprio Sè. Il bagno di Gong favorisce, proprio per mezzo del suono, l’accesso alla dimensione meditativa, bypassando i limiti della mente razionale e logica. La bellezza del suono consente di fare un’esperienza originale e profonda in cui ci si mette in ascolto di noi stessi, vibrando con le nostre emozioni e i nostri corpi in sintonia con le onde sonore dei Gong. Tutto il corpo risente positivamente degli effetti del suono che produce uno stato di rilassamento e centratura molto utile a gestire lo stress quotidiano, a favorire il riposo e a liberarsi dalle tensioni muscolari e psicologiche. Il bagno di Gong viene eseguito da Silvia Cianferoni, esperta di terapia del suono con formazione pluriennale. Di seguito il volantino dell’iniziativa.

Show Buttons
Hide Buttons